Search Result

<< Back

Posts containing:

Blog

New Trends

La Cina e l'e-commerce: un'opportunità di lusso

Le promesse dell’inarrestabile sviluppo di una Cina sempre piu’ presente e competitiva a livello internazionale hanno acceso le speranze dei grandi nomi del lusso cosi’ come di player di nicchia.

Negli anni la Cina e’ passata a essere da provider di manodopera a basso costo a vetrina su un mercato in crescita smisurata. L’emergere della classe media ha marcato un punto di svolta nelle logiche strategiche del business internazionale in ogni settore, lusso incluso.

Tuttavia, la situazione e’ evoluta in modo deciso dagli albori delle prime vendite in Cina realizzate facendo leva su logo evidenti e punti di distribuzione monomarca in grandi centri quali Beijing e Shanghai. I clienti cinesi sono “cresciuti” e diventano sempre piu’ sofisticati; non cercano piu’ il total look, ma manifestano la propria esigenza optando per mix personalizzati di capi e accessori di cui premiano la qualita’ prima ancora del brand. Nel frattempo le location di punta nella conquista dei nuovi ricchi cinesi sono diventate troppo affollate e l’interesse dei lungimiranti sta virando verso le città di secondo e terzo livello, dove una penetrazione estensiva basata su flagship stores avrebbe costi proibitivi e tempistiche eterne.

Quello che potrebbe sembrare un collo di bottiglia, ha trovato nel web nuove risposte. Nel 2013 il valore del mercato ecommerce del lusso e’ stato stimato intorno ai 27 miliardi di Dollari registrando un aumento del 70% rispetto ai due anni precedenti e con prospettive di crescita a doppia cifra nei prossimi.

L’ecommerce in Cina si e’ rivelata un’allettante opportunita’ per chi ha deciso di investire in collaborazioni con gli innumerevoli siti specializzati di market-place, group buying e, recentemente, flash sales. La scelta di basarsi su piattaforme esistenti risulta vincente poiche’ permette l’accesso a una base di clienti estesa grazie al traffico convogliato tramite i motori di ricerca. Inoltre, e’ in linea con il nuovo trend di mercato che cerca diversita’ nell’offerta sul punto vendita, sia esso fisico o virtuale.

Per ovviare al rischio di veder la brand identity penalizzata, molti siti di market place in Cina danno inoltre la possibilità di aprire veri e propri store online che mantengano il look and feel del proprio sito internet corporate. Quest’ultima e’ stata la scelta per le operazioni ecommerce del colosso francese Lanvin in partnership con i cinesi di Shangpin, una scelta di cui, stando ai numeri, non ha da pentirsi.